Home/Tutte le categorie/AMARONE DELLA VALPOLICELLA DOCG CLASSICO RISERVA 2013 FIERAMONTE ALLEGRINI

3 disponibili

Fieramonte racconta la Valpolicella e le sue più importanti tradizioni, forte di un mix di valori s...

Fieramonte racconta la Valpolicella e le sue più importanti tradizioni, forte di un mix di valori saldamente basati su un vigneto di alta collina, caratterizzato da pendii che si affacciano a sud, e sulla caparbietà dell’uomo che da quelle terre ha sempre raccolto il meglio. Giovanni Allegrini, il patriarca, padre di Walter, Marilisa e Franco, ne era orgoglioso proprio per la sua collocazione di alta collina e per la sua felice esposizione ad oriente, laddove la maturazione delle uve è molto equilibrata perché – continuava a ripetere – il sole del mattino, scacciando le ombre della notte, risveglia la natura ed accarezza dolcemente i grappoli.

Le uve vengono raccolte a mano e selezionate accuratamente. Dopo la surmaturazione in fruttaio, nel mese di gennaio vengono diraspate e sottoposte a una pigiatura soffice. Il vino matura per 48 mesi in barriques di rovere francese da 225 litri, a cui fanno seguito 6 mesi di massa in grandi botti di rovere di Slavonia e l’affinamento in bottiglia per 1 anno circa.

Questo Amarone, di colore rosso rubino particolarmente intenso e compatto, si apre prepotentemente al naso con un profumo ampio e tostato di caffè e tabacco. All’assaggio colpisce per la sua imponente struttura. Il tannino è ben presente ma non aggredisce il palato, accompagnandosi ad un’acidità fresca e vitale che ne allunga e snellisce il sorso.

Fieramonte Amarone si accompagna a piatti “forti” delle tradizioni gastronomiche più diverse. In Italia brasati e selvaggina, soprattutto quaglie e pernici, poi cervo stufato, agnello al forno, maialino ai profumi selvatici, piccione nella sua salsa, formaggi di lunga stagionatura; nelle espressioni culinarie asiatiche e mediorientali è perfetto, in virtù dei marcati sentori di uve passite, con creazioni speziate ed agrodolci, su tutte l’anatra alla pechinese. In Valpolicella, dove l’Amarone è nato e dove continua a ravvivare la sua storia, le donne di casa ancora lo propongono con i bolliti misti, immancabili tra i pezzi la testina di vitello ed il cotechino, e la faraona ripiena che allieta le tavole festive Servire a 18 °C e stappare un’ora prima del consumo.

45% Corvina Veronese 45% Corvinone 5% Rondinella 5% Oseleta

Read more

298,00

3 disponibili

quantità:
Fieramonte racconta la Valpolicella e le sue più importanti tradizioni, forte di un mix di valori saldamente basati su un vigneto di alta collina, caratterizzato da pendii che si affacciano a sud, e ...

Fieramonte racconta la Valpolicella e le sue più importanti tradizioni, forte di un mix di valori saldamente basati su un vigneto di alta collina, caratterizzato da pendii che si affacciano a sud, e sulla caparbietà dell’uomo che da quelle terre ha sempre raccolto il meglio. Giovanni Allegrini, il patriarca, padre di Walter, Marilisa e Franco, ne era orgoglioso proprio per la sua collocazione di alta collina e per la sua felice esposizione ad oriente, laddove la maturazione delle uve è molto equilibrata perché – continuava a ripetere – il sole del mattino, scacciando le ombre della notte, risveglia la natura ed accarezza dolcemente i grappoli.

Le uve vengono raccolte a mano e selezionate accuratamente. Dopo la surmaturazione in fruttaio, nel mese di gennaio vengono diraspate e sottoposte a una pigiatura soffice. Il vino matura per 48 mesi in barriques di rovere francese da 225 litri, a cui fanno seguito 6 mesi di massa in grandi botti di rovere di Slavonia e l’affinamento in bottiglia per 1 anno circa.

Questo Amarone, di colore rosso rubino particolarmente intenso e compatto, si apre prepotentemente al naso con un profumo ampio e tostato di caffè e tabacco. All’assaggio colpisce per la sua imponente struttura. Il tannino è ben presente ma non aggredisce il palato, accompagnandosi ad un’acidità fresca e vitale che ne allunga e snellisce il sorso.

Fieramonte Amarone si accompagna a piatti “forti” delle tradizioni gastronomiche più diverse. In Italia brasati e selvaggina, soprattutto quaglie e pernici, poi cervo stufato, agnello al forno, maialino ai profumi selvatici, piccione nella sua salsa, formaggi di lunga stagionatura; nelle espressioni culinarie asiatiche e mediorientali è perfetto, in virtù dei marcati sentori di uve passite, con creazioni speziate ed agrodolci, su tutte l’anatra alla pechinese. In Valpolicella, dove l’Amarone è nato e dove continua a ravvivare la sua storia, le donne di casa ancora lo propongono con i bolliti misti, immancabili tra i pezzi la testina di vitello ed il cotechino, e la faraona ripiena che allieta le tavole festive Servire a 18 °C e stappare un’ora prima del consumo.

45% Corvina Veronese 45% Corvinone 5% Rondinella 5% Oseleta

Read more

Informazioni aggiuntive

Produttore

Allegrini Estates

Regione

Veneto

Anno

2013

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “AMARONE DELLA VALPOLICELLA DOCG CLASSICO RISERVA 2013 FIERAMONTE ALLEGRINI”

Vendor Information

Added to cart